Via Francesco Caracciolo, n°26 | 80122 Napoli

MEDICINA ESTETICA AL MASCHILE

Ecco cosa fanno gli uomini!

Secondo le ricerche più recenti sono sempre di più i giovani maschi tra i 30 ed i 40 anni, che fanno ricorso alla medicina estetica per aumentare il proprio fascino, e solo una ristretta minoranza continua a ritenerlo un comportamento imbarazzante. Ecco cosa ho scoperto.

#DETERGERE LA NOSTRA PELLE. PERCHE’#

L’universo della medicina estetica, fino ad una decina di anni fa era di esclusivo appannaggio del gentil sesso, ma negli ultimi anni, complici una serie di ragioni, tantissimi uomini si sono avvicinati ai diversi trattamenti vediamo quali.

Botox. Il trattamento principe per le donne sta incontrando il favore anche di tantissimi uomini over 40. L’utilizzo della tossina botulinica in medicina estetica riguarda prevalentemente la correzione delle rughe. Anche per molti uomini come per le donne, la correzione delle rughe è un indubbio vantaggio che conferisce un senso di freschezza e giovinezza al volto. Il fatto inoltre, che il botox sia tra le soluzioni meno dolorose in medicina estetica, conferisce a questo  trattamento una corsia preferenziale per tanti uomini tradizionalmente e (geneticamente oserei dire) più fifoni delle donne.

 

 

 

 

 

PRP. Acronimo che tradotto dall’inglese  sta per plasma ricco in piastrine è tra i trattamenti di medicina estetica più diffusi tra gli uomini. Complice, naturalmente, il suo larghissimo impiego per il favorire rinfoltimento bulbare a seguito di un trapianto di capelli che è e resta il trattamento più diffuso al mondo tra gli uomini.

Non tutti sanno però che molti uomini anche giovani (tra i 30 ed i 40 anni) si stanno avvicinando al PRP con lo scopo di migliorare l’estetica, il colore ed il tono dei tessuti. Infatti, il PRP, proprio perchè sfrutta il potere  stimolante e rigenerativo delle cellulle staminali viene impiegato con successo per:

  • spianare piccole rughe 
  • rimodellare le fibbre di collagene 
  • rigenerare la pelle 

 #PROFILOPLASTICA#

 

 

 

 

 

Tantissimi uomini ultimamente si stanno avvicinando anche a quella che viene definita in gerco “profiloplastica”. Si tratta di una combinazione di procedure in cirurgia estetica ma anche in medicina estetica volte a valorizzare appunto il profilo, l’espressione e la conformazione del volto.

Una profiloplastica che si rispetti dovrebbe puntare alla valorizzazione del volto di chi vi si sottopone e non già ad una trasformazione. Un vero e proprio desing del volto con lo scopo di preservare i punti di forza e le proprie caratteristiche uniche ma che allo stesso tempo, ripristini il profilo nel suo insieme. Tipicamente la profiloplastica interviene a livello di:

  • naso
  • mento
  • bocca 
  • zigomi

Recentemente l’industria cosmetologica ha messo a punto detergenti 
sempre meno aggressivi e meno irritanti. Tuttavia occhio. Non farti abbindolare da etichette altisonanti.  

 

#RESURFACING#     

                                                 

 

 

 

 

Con il termine resurfacing si indica la proedura estetica che ha lo scopo di levigare la superficie cutanea eliminando i segni lasciati sulla pelle dall’invecchiamento o dagli agenti esterni come i raggi solari. Anche il resurfacing ha incontrato negli ultimi anni un sempre maggiore interesse da parte degli uomini.

 

#CARBOSSITERAPIA AL MASCHILE# 

 

Per rimanere nell’ambito più propriamente corporeo a preoccupare gli uomini è l’insorgere della cosiddetta pancetta e del giro vita. E’ così che in tanti scoprono quello che davvero fino a pochi anni fa era un trattamento di assoluto dominio femminile: la carbossiterapia. Stanno alla mia personale esperienza almeno due trattamenti su dieci in quest’ambito sono eseguiti da uomini. Anche in questo caso si tratta di un trattamento poco invasivo che prevede la somministrazione sottocutanea di anidride carbonica per stimolare lo scioglimento di grasso e adipe in eccesso, sopratutto localizzato a livello di fianchi e addome, vero chiodo fisso degli over 40.